Italia, che bellezza! Nuova campagna di Legambiente

Tempio di Era (detto Basilica di Paestum)

Legambiente lancia la campagna nazionale itinerante “Italia, bellezza, futuro”. E’ un viaggio tra luoghi, storie e persone che stanno investendo un pezzo di futuro nella bellezza e nella qualità, che parte da un postulato: l’Italia è ‘il’ Belpaese. Un viaggio che è anche un disegno di legge, sottoposto ai sindaci italiani e ai candidati alle prossime elezioni, per far sì che chi governa la cosa pubblica ne tenga debito conto. L’intento dell’associazione  è quello di puntare sulla bellezza come chiave di ogni trasformazione del territorio (e non solo del territorio).

Continua a leggere

Il cemento armato? Ha qualcosa di magico. Parola di Pier Luigi Nervi

Il complesso monumentale di Santa Sofia a Salerno ospita, fino al 24 febbraio 2013, un’esposizione delle opere più suggestive  di Pier Luigi Nervi.

La mostra “Pier Luigi Nervi: Architettura come Sfida”, prima grande retrospettiva internazionale, dedicata al più noto ingegnere italiano del ’900, è stata presentata dal Presidente della Pier Luigi Nervi Project, Marco Nervi, e dal Professor Mario Alberto Chiorino, membro del Comitato Scientifico della mostra.

Tra i maggiori artefici di architetture strutturali nel panorama internazionale del Moderno, Pier Luigi Nervi, nato a Sondrio, nel 1891 e spentosi a Roma nel 1979,  è stato progettista e costruttore. Ha realizzato opere di grande spessore, utilizzando prevalentemente la stessa tecnica: quella del cemento armato.

Abbiamo intervistato il nipote di Pier Luigi Nervi, Marco Nervi, anche lui ingegnere.

Continua a leggere

Rapporto Legambiente sulla raccolta differenziata in Puglia

Raccolta differenziata porta a porta a Bari Vecchia

E’ Andria, con una percentuale di raccolta differenziata balzata dal 13% al 62% in pochi mesi, l’unica città pugliese ad aver registrato una ‘eco-performance’ positiva. Lo confermano i dati emersi dal diciannovesimo rapporto ‘Ecosistema urbano’, il dossier realizzato da Legambiente in tutta Italia, sulla base di diversi fattori, tra cui la presenza di aree verdi, il consumo di acqua, le aree pedonali e le piste ciclabili, la qualità dell’aria.

Continua a leggere